CERCA
PRESIDIO MERCATI ESTERI Le azioni formative interaziendali destinate con continuità alle imprese sono pianificate a partire da settembre di ogni anno. L’offerta si arricchisce di nuove proposte durante tutto il periodo formativo. Si precisa che durante l’anno i programmi possono subire variazioni di data o contemplare modifiche ai contenuti sulla base dei più recenti aggiornamenti normativi, pertanto vi preghiamo di consultare il programma dettagliato del corso prima di procedere all’iscrizione.
TRASFERIMENTO DI TECNOLOGIA E JOINT VENTURES
Finalità I contratti di trasferimento di tecnologia esigono una complessa negoziazione che integra non solo le competenze tecniche di produzione, ma anche competenze relative alla protezione della proprietà  intellettuale (brevetti, know-how) e al loro trasferimento attraverso diversi tipi di licenze di fabbricazione.

Diverse sono le forme contrattuali a disposizione degli operatori, così come svariate sono le relative implicazioni nel commercio globale. Focus particolare sarà  dedicato ai contratti di impianti industriali `chiavi in mano`: obblighi delle parti, collaudi, tutela del marchio.

Durante il Corso verranno esaminate anche le legislazioni dei paesi in via di sviluppo a tutela del licenziatario e la legislazione UE sulla libera concorrenza, con particolare attenzione alla disciplina del know-how.
Destinatari Operatori del commercio internazionale, Responsabili e Addetti di aziende che operano con l`estero, Professionisti Contenuti La protezione della tecnologia
Il trasferimento globale di tecnologia (licenze di fabbricazione)
I contratti di vendita chiavi in mano di impianti industriali.
RICHIESTA INFORMAZIONI MODULO ISCRIZIONE
ESPERTI ICC
21-04-2023
4 ore
270 +IVA
Data
Mattina
Inizio
Fine
Pomeriggio
Inizio
Fine
Durata
21-04-2023
09:00
13:00
--:--
--:--
4 ore
Se sei iscritto a Fondimpresa o Fondirigenti e desideri valutare l'opportunità di finanziare la partecipazione a questo corso, chiama il numero 030/2284.511.

Per le aziende associate a Confindustria Brescia è previsto un rimborso del 30%, per un importo non superiore ai contributi associativi versati l`anno precedente.